Il sito di Grazia Napoli
Home
Biografia
Articoli
Donne e non solo
Il mio libro
Il mio blog
Le mie foto
I miei video
Contatti
Email Facebook Twitter
Notizie
vedi tutte >>


Dialogo aperto
Grazia Napoli    Al centro.

E' il nuovo spettacolo di Claudio Baglioni. Già traemesso con grande successo di ascolti su Rai 1 dall'arena di Verona. Ora in tour. In questi giorni a Firenze. Poi a Roma, al Palalottomatica,regno del cantautore romano che - come dic...
leggi blog >>
Africanità - di Pape Gora Tall
di Grazia Napoli

Si intitola "Africanità " il saggio pubblicato da un immigrato senegalese, stabilitosi a Matera. Un appello ai suoi stessi connazionali a non perdere la propria cultura d'origine, nonostante immigrazione e colonialismo. E’ stato presentato a Potenza per iniziativa dell' Ucsi, l'UnioneStampa Cattolica di Basilicata.




Pape Gora Tall ha voluto iniziare con una preghiera nella sua lingua la presentazione di questo saggio, in cui con tanto di documentazione e bibliografia sostiene che è necessario, da parte degli africani, non perdere le proprie radici, pur aprendosi all' Occidente e al mondo.

Pape Gora Tall risiede a Matera da 6 anni, dove è arrivato con moglie e 4 figli, dopo un lungo peregrinare in varie città. Come tanti suoi connazionali vendeva borse e braccialetti, ma lui - ha spiegato - cercava il contatto, la relazione umana, la conoscenza degli altri e la possibilità di trasmettere la propria cultura. Ha pensato – così - di sostituire le borse con i giornali e, poi, con i libri. Oggetti che lo aiutavano a dialogare. Ora si occupa di mediazione culturale - all' incontro hanno preso parte alcuni ragazzi ospiti di una comunità  in val d'agri - e porta la sua esperienza nelle scuole lucane.




Alla partenza dal Senegal ha interrotto gli studi in lettere e ora la sua passione ritorna, anche con la scrittura. Un incontro proficuo a cui anche i giovani immigrati da più parti dell' africa hanno portato la propria esperienza. Dalle autorità  presenti rassicurazioni sulle azioni attive per l' accoglienza e l'integrazione, con la formazione e l' utilizzo dei primi voucher per il lavoro. Senza dimenticare da dove si arriva, per conservare e divulgare, nel rispetto di quella altrui, la propria cultura, nel rispetto delle diversità.





  
  
  

 
© 2010 All rights reserved - Web Master