Il sito di Grazia Napoli
Home
Biografia
Articoli
Donne e non solo
Il mio libro
Il mio blog
Le mie foto
I miei video
Contatti
Email Facebook Twitter
Notizie
vedi tutte >>


Dialogo aperto
Grazia Napoli    Al centro.

E' il nuovo spettacolo di Claudio Baglioni. Già traemesso con grande successo di ascolti su Rai 1 dall'arena di Verona. Ora in tour. In questi giorni a Firenze. Poi a Roma, al Palalottomatica,regno del cantautore romano che - come dic...
leggi blog >>
La Storica Parata dei Turchi
di Grazia Napoli



La storica Parata dei Turchi è il Tradizionale appuntamento potentino con le celebrazioni della festa del Santo Patrono. E' la parte laica e rituale, che precede quella religiosa.
E'una festa che trova il suo collante in tre simboli: la nave - su cui leggenda vuole i saraceni risalissero il Basento; lo straniero in carrozza, il Gran Turco che i potentini chiamano affettuosamente Civuddin'; il tempietto a forma di campanile con l' effigie del Santo.





Nel tempo la parata si è arricchita. Ai turchi dal volto scuro e ai contadini in costume si sono uniti nobili e clero della Potenza rinascimentale e poi dell' 800 liberale.
Quadri che narrano storie di epoche diverse.
Al di là di ogni interpretazione rimane la festa, momento comunitario, in cui si annullano le gerarchie, ci si ferma, ci si rigenera e ci si riappropria di un' identità. La festa accompagnata dalle danze, dal vino e dal fuoco. Oggi: una sola grande Iaccara, in passato: tanti piccoli falò nelle cuntane intorno a via Pretoria.
Un rito collettivo che rievoca il miracolo di san Gerardo che - secondo la tradizione - fermò l' avanzata dei turchi in città e si associa alla rinascita di primavera, nella civiltà contadina propiziatoria di abbondanza. Un rito identitario in cui tutti, anche le giovani generazioni, si riconoscono.

  
  
  

 
© 2010 All rights reserved - Web Master