Il sito di Grazia Napoli
Home
Biografia
Articoli
Donne e non solo
Il mio libro
Il mio blog
Le mie foto
I miei video
Contatti
Email Facebook Twitter
Notizie
vedi tutte >>


Dialogo aperto
Grazia Napoli    Al centro.

E' il nuovo spettacolo di Claudio Baglioni. Già traemesso con grande successo di ascolti su Rai 1 dall'arena di Verona. Ora in tour. In questi giorni a Firenze. Poi a Roma, al Palalottomatica,regno del cantautore romano che - come dic...
leggi blog >>
il Festival "certificato"
di Grazia Napoli





Il "Festival Città delle 100 Scale" è l'unico "Festival Multidisciplinare" del Mezzogiorno d'Italia. Il riconoscimento è arrivato dal Ministero della Cultura, che premia -  cosi - la qualità artistica e la
proposta innovativa.

Un'attività ormai pluriennale quella dell' Associazione “Basilicata 1799”,  che ha ideato il Festival partendo dalle arti perfomative, invadendo spazi spesso trascurati della città, per denunciarne il degrado o l' abbandono, dibattendo con grandi filosofi italiani sugli spazi urbanistici da valorizzare con le arti. Una partenza che ha ispirato anche il nome: “Festival città delle 100 scale” è un chiaro riferimento a Potenza. Ma da Potenza è riuscito, presto, a spiccare il volo con una proposta internazionale, innovativa, che ha man mano affascinato il pubblico, prima di nicchia, poi sempre più numeroso.
Una formula intrigante, che ha saputo proporre e intrecciare linguaggi diversi non presentandosi mai con un unico cartellone strutturato, ma sempre come un progetto in evoluzione, di sperimentazione per nuove modalità espressive e creative.




Ora questo riconoscimento, che rafforza la volontà dei fondatori, Francesco Scaringi e Peppe Biscaglia, di proseguire, per l' edizione 2015 su una strada tracciata, ma che si annuncia sempre nuova. Una proposta che ha già avuto il suo aggancio a Matera 2019, ad esempio con le performance di Virgilio Sieni a Palazzo Lanfranchi sui quadri del Vangelo secondo Matteo di Pasolini e che, naturalmente, rafforzerà questo filone. Un festival cittadino, che diventa regionale, nazionale e internazionale, dunque. Unico nel suo genere al Sud, ma che non mancherà - promettono gli ideatori - di continuare a valorizzare e coinvolgere le risorse locali. dalla metà del prossimo mese di settembre




  
  
  

 
© 2010 All rights reserved - Web Master